SERVICE: +393478704557 Sales&Purchasing: +393341638859 - mail: info@grpe.it

MICROCORRENTE

La stimolazione mediante microcorrente consiste in lievi impulsi elettrici che riflettono il campo elettrico biologico naturale del corpo. In molti casi, il trattamento è subsensoriale, e produce solo una lieve sensazione di formicolio elettrico.

Inizialmente sviluppato per il trattamento nella terapia della paralisi facciale con microcorrente, ora è anche usato ampiamente nella fisioterapia per il controllo del dolore e negli ospedali per la guarigione delle ferite. Sotto il profilo della stimolazione con microcorrente per il trattamento estetico, è stato dimostrato che vanta diversi benefici in ambito cosmetico:

BENEFICI DELLA MICROCORRENTE

  • Rieducazione muscolare
  • Aumento della circolazione ematica e linfatica
  • Miglioramento nella penetrazione degli ingredienti attivi contenuti nelle formulazioni per la cura della pelle
  • Aumento della produzione di collagene e di elastina
  • Miglioramento della sintesi proteica, della gluconeogenesi e del trasporto della membrana cellulare
  • Aumento dell’attività mitocondriale e dell’adenosina trifosfato (ATP)

In estetica la microcorrente è comunemente nota come “tonificazione facciale o lifting facciale non chirurgico” a causa dello straordinario effetto lifting che ha sui muscoli e sui contorni facciali.

La vera microcorrente utilizza una corrente con un’intensità inferiore a un milionesimo di ampere (< 1mA) e, a causa della sua scarsa intensità, non causa contrazione fisica o visiva del muscolo, mentre la stimolazione con microcorrente agisce mediante un processo noto come rieducazione muscolare.

Negli anni ’60 i Dott.ri Baker e S. Doyle hanno dimostrato che è possibile ottenere una rieducazione muscolare efficace a lungo termine esclusivamente mediante microcorrente con frequenze ultra-basse (inferiori a 1 Hertz).

Nel suo libro, The Body Electric, il Dr. Robert O. Becker, suggerisce che, affinché gli impulsi di microcorrente siano efficaci, necessitano di essere applicati mediante un’onda sinusoidale modificata in grado di prevalere sulla resistenza naturale del corpo alla corrente (legge di Ohm), senza causare disagio al cliente.

Mediante una combinazione di frequenze basse con un’onda sinusoidale modificata, consente alla microcorrente di ricaricare il potenziale elettrico del muscolo, stimolando i fibroblasti presenti per l’intera lunghezza del muscolo e di fissare l’organo tendineo del Golgi nella pancia del muscolo. Questa tecnica di stimolazione dell’organo tendineo del Golgi (OTG) fu sviluppata dal Dr. George Goodheart alla fine degli anni ’60.

Durante il trattamento, tutti i 32 muscoli facciali vengono manipolati fisicamente mediante bastoncini con punta in cotone morbido (sonde) o altri connettori che trasmettono gli impulsi di microcorrente.

La stimolazione di un muscolo a partire dalla pancia verso l’esterno produrrà un effetto distensivo/rilassante necessario sui muscoli che si sono contratti in anni di espressioni facciali (ad es. rughe di espressione). La stimolazione di un muscolo a partire dal punto di origine o di inserzione verso l’interno produrrà un effetto contrattivo necessario per la maggior parte dei muscoli che si sono allungati nel tempo, a causa dell’età e della gravità.

Sebbene sia possibile riscontrare una sostanziale differenza dopo il primo trattamento, i benefici della microcorrente sono cumulativi e, generalmente, è necessario un corso di 12 trattamenti per risultati ottimali.

La tecnologia della microcorrente è prevista nei seguenti sistemi di trattamento. Classic, Quantum, Ultra, Ultimate e Synergy.

 

 

Back to Top